Autore: Andrea Capuccini

La prima reazione a seguito di un evento avverso, come una rottura di un impianto, o un problema di qualità è quella di riportare il sistema alle condizioni standard di funzionamento, ma questo è solo il primo step perché non garantisce che lo stesso problema non si generi di nuovo nel tempo. Per far sì che l’accadimento non si ripeta è necessario effettuare un ulteriore step e cioè chiedersi quale sia stata la causa radice che lo ha generato.
La filosofia della Lean Production propone diversi strumenti per risalire all’origine dell’accadimento, uno di questi è il diagramma di Ishikawa o diagramma a lisca di pesce ideato da Kaoru Ishikawa, un esperto giapponese nel controllo qualità. Il diagramma a lisca di pesce è una tecnica efficace per l’analisi causale, con l’obiettivo di aiutare le persone a identificare le cause potenziali di un problema ed è uno strumento di brainstorming particolarmente utile quando il problem-solving è bloccato e sono disponibili pochi dati quantitativi.

  • OVERVIEW DEL METODO

L’analisi delle cause alla radice è un processo di gruppo strutturato che aiuta a identificare i fattori o le cause sottostanti di un evento avverso o di un qualsiasi accadimento. Comprendere i fattori che contribuiscono all’insorgere di un evento può aiutare a sviluppare azioni che portino alla correzione.
Il diagramma di Ishikawa è un metodo visivo di indagine delle cause ed effetti che può aiutare nel brainstorming a identificare le possibili cause di un problema e a ordinare le idee in categorie utili. Il problema o l’effetto è visualizzato sulla bocca del pesce, mentre le possibili cause che contribuiscono sono elencate sulle “lische” più piccole sotto varie categorie di cause. Un diagramma a lisca di pesce può essere utile per identificare le possibili cause di un problema che altrimenti non potrebbero essere considerate, indirizzando il team a guardare le categorie e pensare a cause alternative.

Il diagramma di Ishikawa base si compone di 4M, che stanno ad indicare le quattro categorie principali di cause e si riferiscono alle loro iniziali (in inglese):

  1. MAN (Manodopera): Quale può essere l’influenza dell’uomo sul problema riscontrato?
  2. METHOD (Metodi): Quali possono essere i contributi dei metodi applicati?
  3. MATERIAL (Materiali): Come i materiali usati posso influire?
  4. MACHINES (Macchine): Le macchine possono determinare (anche in parte) il problema?
Diagramma di Ishikawa
  • INDICAZIONI PER UN CORRETTO UTILIZZO
  1. Creazione del team, i membri devono possedere la conoscenza dei processi e dei sistemi coinvolti nel problema. Inoltre, è consigliato che il team sia interfunzionale per garantire che si sondino tutte le possibili cause (almeno un responsabile per ogni M).
  2. Definizione del problema (detta anche effetto). Questo è scritto alla bocca del “pesce”. Siate il più chiari e specifici possibile sul problema. Attenzione a non definire il problema in termini di soluzione.
  3. Discutere e concordare le principali categorie di cause del problema (scritte come rami della freccia principale). Le categorie principali spesso includono: manodopera, metodi, macchine e materiali.
  4. Svolgere un brainstorming per tutte le possibili cause del problema. Una tecnica molto utile in questa fase è quella dei “Cinque perché”, chiedete: “Perché succede questo?” ogni volta che viene data ogni idea, il facilitatore scrive il fattore causale come un ramo della categoria appropriata (lo posiziona sul diagramma a lisca di pesce).
  5. Chiedevi di nuovo “Perché succede questo?” per ogni causa. Scrivi le sotto-cause che si diramano dai rami delle cause.
  6. Continua a chiedere “Perché?” e genera livelli più profondi di cause e continua ad organizzarle sotto cause o categorie correlate. Questo vi aiuterà a identificare e poi ad affrontare le cause alla radice per prevenire problemi futuri.
  7. Quando tutti i perché saranno terminati, identificare le cause radice. In questa fase si può applicare una tecnica di votazione multipla come quella di far identificare a ciascun membro del team le tre cause principali. Chiedete ad ogni membro del team di mettere tre punti adesivi colorati sulla lisca di pesce accanto a quelle che ritengono essere le cause principali che potrebbero essere affrontate.

Suggerimenti:

Incoraggiare ogni persona a partecipare all’attività di brainstorming e ad esprimere le proprie opinioni.

Attenzione a mantenere focalizzato il team sulle cause del problema, piuttosto che sui sintomi.

Se possibile disegnare il pesce su una lavagna a fogli mobili o su una grande lavagna a secco.

Marta Santoni

Richiedi informazioni

Richiesta informazioni